motore di ricerca
ultima modifica: corinaldo29/03/2013

colline marchigiane

I DINTORNI DI CORINALDO

 

La fede

 

  • Fonte Avellana Fonte Avellana

A 40 minuti da Corinaldo, seguendo il corso del fiume Cesano lungo la valle omonima fino alla sorgente, si arriva all'Eremo di Fonte Avellana a 680 metri, ai piedi della rocciosa fiancata orientale del Monte Catria. L'impatto visivo è straordinario; in uno scenario unico, circondato da boschi l'Eremo, fondato intorno all'anno mille da San Romualdo, è uno dei più affascinanti d'Italia. Luogo di silenzio e di meditazione in un ambiente incontaminato, è anche centro di arte e di cultura.

 

 

 

 

 

  • Assisi Assisi

 

L'itinerario continua in un paesaggio variegato dalle Marche all'Umbria per arrivare, dopo circa un'ora di viaggio, ad Assisi. Piccola città posta "sul monte" ma grande, perché "qui nacque al mondo un sole": San Francesco. Percorrere le strade di questa mistica città - santuario, dove l'arte eccelsa dei più grandi artisti si è inchinata di fronte alla semplicità, all'umiltà, all'amore immenso di Francesco, significa vivere un'esperienza indimenticabile.

  • LoretoLoreto

 

Da Assisi si torna nelle Marche, in un luogo dove la fede e l'arte si integrano in modo perfetto: Loreto. Qui i più grandi artisti nei secoli hanno lasciato la loro impronta con opere di valore assoluto, che hanno impreziosito l'umile dimora di Maria di Nazarareth, la Casa del "Si", traslata in questi luoghi, come vuole la tradizione, nella notte tra il 9 - 10 dicembre del 1294. Pellegrini da tutto il mondo, papi, santi e re sono saliti, nel corso dei secoli, sul colle lauretano emblema di luce e di pace e definito, da Papa Giovanni XXIII, "finestra aperta sul mondo".

 

 

 

L'archeologia

 

  • Il parco archeologico di SuasaParco Archeologico di Suasa


A circa 4 chilometri da Corinaldo è il parco archeologico di Suasa; un tuffo nel passato tra antichi ruderi, un grande anfiteatro dove in estate è possibile assistere a rappresentazioni teatrali e a concerti, una "domus", ed altre importanti testimonianze che ci rimandano alle origini di Corinaldo stessa.


 

I Centri storici

 

  • UrbinoUrbino


Sempre lungo la valle del Cesano, dopo circa 55 minuti di viaggio, raggiungeremo Urbino, la culla del Rinascimento.
Il palazzo ducale è uno dei più bei capolavori dell'architettura rinascimentale e l'interno è ricco di dipinti dei più grandi maestri dell'epoca, raccolti nella prestigiosa Galleria Nazionale delle Marche. E' poi patria di Raffaello Sanzio, Donato Bramante, Federico Barocci.

 

  • Mondavio


    Mondavio

Partendo da Corinaldo si raggiunge il centro abitato di Mondavio, al cui ingresso sorge la possente, straordinaria rocca che Francesco di Giorgio Martini innalzò tra il 1482 e il 1492 per ordine di Giovanni Della Rovere. Al centro del complesso fortificato si trova il mastio di cinque piani, al cui interno sono state ricostruite scene di vita rinascimentale.

 

  • San LeoSan Leo

Il forte di San Leo, antico strumento di guerra e di dominio nelle terre del Montefeltro, si stacca inaccessibile su uno sperone roccioso a controllo dell'alta valle del Marecchia. La fortezza ristrutturata nella metà del '400 da Francesco di Giorgio Martini, ospitò Giuseppe Balsamo conte di Cagliostro, che qui fu rinchiuso con l'accusa di stregoneria. Ai piedi del castello è la "città" di San Leo, raccolta attorno alla pieve del IX secolo e al duomo costruito a partire dal 1173. La cittadina con Berengario II, tra il 962 e il 964, fu capitale del regno italico.

 

  • GradaraGradara

Poco distante dal mare Adriatico, si innalza la maestosa rocca di Gradara, costruita nel secolo XIII, di forma quadrata con torri agli angoli e mastio poligonale. Deve la sua fama ai versi del V canto dell'inferno dantesco, nei quali il Poeta narra la tragedia amorosa di Paolo e Francesca.

 

 

 

 

Il Mare

 

  • SenigalliaSenigallia

 

Da Corinaldo risulta molto semplice arrivare al mare; infatti, in 15 minuti si raggiunge Senigallia. Per i suoi 12 km di ampi arenili di finissima sabbia è definita da sempre "La spiaggia del velluto".

 

  • La riviera del ConeroRiviera del Conero

Da Senigallia proseguendo verso Ancona si giunge ad uno dei tratti di costa più belli del litorale adriatico: la riviera del Conero. Suggestive la baia di Portonovo, Sirolo, Numana e Marcelli, rinomate località racchiuse nello spazio di pochi chilometri.


 

La natura

  • Le grotte di Frasassi

    Grotte di Frasassi

Partendo da Corinaldo e percorrendo strade che attraversano un paesaggio incontaminato per circa un'ora, si raggiungono le spettacolari grotte di Frasassi. Grandioso complesso ipogeo, riportato alla luce pochi anni or sono, le grotte sono diventate una delle più apprezzate ed originali attrazioni delle Marche. Le conformazioni, le particolari luminosità e i colori del complesso carsico rendono la visita indimenticabile; le miriadi di stalattiti e stalagmiti grandi e piccole della grotta del Vento, delle sale Abisso, Duecento, delle Candeline, dell'Orsa e ancora,entusiasmano i ragazzi dai cinque ai novant'anni.

 

Risultato
  • 3
(2370 valutazioni)


Portale turistico
del Comune di Corinaldo

Indirizzo: Via Del Corso, 9 - 60013 Corinaldo (AN)
telefono: 071.67782, Interno 236 (0 per accesso al menu)
fax: 071.7978042
Email iat1@corinaldo.it
          info@corinaldo.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl © 2012