Approvato il bilancio di previsione - Comune di Corinaldo

archivio notizie - Comune di Corinaldo

Approvato il bilancio di previsione

 
Approvato il bilancio di previsione


Giovedì sera, 4 giugno, nella cornice del Teatro Goldoni, il Consiglio Comunale di Corinaldo ha approvato il Bilancio di Previsione Finanziario 2020/2022. Si tratta del documento di programmazione più importante del Comune che definisce le entrate e le spese per effettuare i servizi e realizzare le opere pubbliche. Nonostante la grave crisi in corso, accentuata dall’emergenza sanitaria legata al nuovo Covid 19, l’Amministrazione Comunale è riuscita a portare a compimento uno degli atti amministrativi più importanti per un ente pubblico locale. Un bilancio importante per Corinaldo, con 13 milioni di euro destinati al territorio, alle persone e alla comunità attraverso progetti e percorsi definiti dal lavoro congiunto della Giunta comunale e degli uffici.

"La priorità in questo momento è quella di favorire la ripresa dell’intera comunità, delle famiglie, degli imprenditori e dei nostri artigiani" così ha dichiarato l’assessore al bilancio Rosanna Porfiri, esprimendo grande soddisfazione per lo straordinario lavoro svolto dalla Giunta e dall’intera macchina comunale.
5 milioni per tutti i servizi comunali di cui 3,6 milioni indirizzati verso la scuola, tra gestione e investimenti; 600 mila ai servizi sociali; 1,2 milioni indirizzati allo sport e 60 mila euro stanziati esclusivamente per l’emergenza sanitaria in corso a cui aggiungere altri 5 milioni per le opere pubbliche già avviate e per quelle in programmazione.

Sul fronte delle entrate, non si procederà verso nessun aumento della pressione fiscale; anzi, con le due delibere di Giunta di aiuti economici alle imprese e alle famiglie approvate durante i mesi del lockdown, ci si è indirizzati verso una importante riduzione dei tributi locali per agevolare la ripresa dei cittadini e delle attività economiche contribuenti. A tal proposito, sono stati approvati adeguamenti ai regolamenti comunali della Tassa rifiuti e della Cosap, prevedendo l’esenzione dal pagamento della TARI per i mesi di marzo e aprile per tutte le attività economiche sospese per effetto di decreto ministeriale e prevedendo l’esenzione totale dal pagamento della COSAP per le attività di commercio ambulante già concessionari di posteggio per il mercato settimanale. Prevista inoltre la concessione di contributi per il pagamento di affitti e per l’acquisto di dispositivi di sicurezza. Soprattutto per coloro che verseranno in evidenti difficoltà economiche, l’Amministrazione interverrà anche attraverso la non applicazioni di sanzioni per coloro che effettueranno pagamenti oltre le consuete scadenze.

Grazie alla riduzione della spesa pubblica per effetto della rimodulazione dei debiti contratti dall’Amministrazione, le minori entrate saranno compensate da una gestione ancora più attenta e programmata. "La pandemia – ha concluso la vicesindaco Porfiri - ha ribaltato i nostri piani di lavoro, già pronti per essere approvati dallo scorso dicembre; pur stravolgendo i ritmi della quotidianità, le nostre priorità e progettualità ci hanno spinto verso una maggiore attenzione sulla programmazione e sulle priorità contingenti contribuendo al più grande cambiamento che abbiamo mai dovuto affrontare. Lo sforzo di lungimiranza che è stato fatto e che ognuno di noi dovrà continuare a fare in famiglia, nelle nostre imprese, nella società intera, dovrà essere accompagnato da una valutazione giornaliera dell’impatto dell’emergenza in corso sul territorio e sulle persone; sono sicura che tutta la nostra Comunità sta facendo uno sforzo straordinario per ricominciare e sarà solo grazie a questa instancabile operosità che il futuro tornerà ad essere propositivo".


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (50 valutazioni)